Pubblicato da: lauv83 | marzo 5, 2013

COLONIA EXPRESS: UNA PARENTESI DI TRANQUILLITA’ D’ALTRI TEMPI.

Colonia del Sacramento è una città uruguaiana che si affaccia sul lembo di costa opposto a Buenos Aires e raggiungibile da vari porti della capitale argentina in solo un’ora di barca. Come resistere dunque alla sensazione di mettere anche il timbro uruguagio nel passaporto?!?

Quindi abbiamo prenotato il nostro biglietto per Colonia. Tra le varie compagnie possibili e a parità di servizio abbiamo scelto la più economica per motivi di budget: Colonia Express. Quando ci siamo incamminati verso Darsena Sur, la zona del porto da dove la nostra barca partiva abbiamo scoperto anche perché nella guida si diceva “you must go by taxi”. Infatti per arrivare a destinazione abbiamo dovuto camminare per più di un’ora dall’ostello, di cui mezz’ora lungo una strada trafficata principalmente da mezzi pesanti quali camion di vecchia fabbricazione, le cui emissioni sonore e sostanze di scarico emesse erano tutt’altro che salutarI. Abbiamo inoltre dovuto attraversare la strada alla Indiana Jones in due punti. La nostra avventura era iniziata ben prima dell’imbarco per Colonia. Storie da backpakers!;-)

Colonia post (0)

Fu così che abbiamo attraversato il Rio della Plata e siamo approdati in Uruguay per poco più di mezza giornata. E in realtà non c’era bisogno di più tempo per vedere questa città talmente piccola ma piena di storia. Infatti dalla sua fondazione nel 1860, da parte dei portoghesi, Colonia passò da portoghesi a spagnoli per ben 9 volte nel giro di cent’anni fino alla sua indipendenza dai coloni europei.

Colonia post (77)

Ciò che è interessante a livello turistico e che l’ha resa patrimonio dell’UNESCO è la mescolanza degli stili portoghese e spagnolo nella costruzione di strade ed edifici che sono stati tutt’ora conservati intatti, tanto da dire che soprattutto di notte sembra di camminare in una città dell’epoca coloniale.

Ciò che è stato ancor più interessante per noi è la pace che abbiamo assaporato passeggiando nel centro storico di questa città. Tale pace è stata accentuata probabilmente anche dal fatto che venivamo dal caos di una grande metropoli come Buenos Aires..: finalmente una giornata di puro relax dopo il nostro arrivo in Sud America.

Colonia post (51)

Il completamento perfetto di tale giornata fu un pranzo con uno dei pochi piatti tipici uruguaiani che si possono trovare in Colonia: il Chivito al plato;  per il resto la cucina è di tipo internazionale per accontentare i gusti dei turisti, abitanti quasi esclusivi della città. Il Chivito è un composto di bistecca di manzo, pancetta, formaggio, uovo su un letto di patate fritte, insalata, cuori di palma ed insalata russa. Ripensando a quel giorno non posso fare a meno di evidenziare questo pasto: abbondante e delizioso. Ed inoltre veramente economico se solo andate in un ristorantino appena fuori dal centro storico.

Colonia post (63)

Durante il giorno guardando attraverso il Rio della Plata  si potevano vedere in lontananza gli edifici più alti di Buenos Aires (vedi sopra). Finché un meraviglioso tramonto li coprì e segnò l’ora di tornare dall’altra sponda. Ciao Colonia, gracias!

Colonia post (64)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: